Pietre artificiali

La pietra artificiale o ricostruita si presenta in lastre di grande dimensione (ca. 300×140 cm) costituite da un aggregato di materiale minerale o resinoso con l’aggiunta di sabbie e frammenti lapidei, che vengono sagomati in stampi che riproducono le forme delle lastre. Sono particolarmente adatte per la lavorazione di piani e pareti cucina, tavoli e top bagno. Fra i molti produttori ne abbiamo selezionati con attenzione alcuni che propongono prodotti che riteniamo essere validi come Quarella, Dekton di Cosentino, Lapitec. Questi materiali sono particolarmente adatti in cucina, ma gli ultimi ben si prestano anche per applicazioni in facciate incollate o ventilate.
Quarella è un agglomerato di quarzo o marmo, disponibile in oltre 50 colori non soggetti a variazioni cromatiche e diverse finiture. Materiale estremamente duro, non poroso e facile da pulire, poiché non assorbente. È comunque consigliabile evitare il contatto diretto con fiamme, pentole e ferro da stiro caldi.
Lapitec produce lastre XXL (fino a ca. 330×150 cm) in pietra sinterizzata: attraverso un particolare trattamento termico (elevata temperatura) i materiali inerti (sabbie, ghiaia, ecc.) vengono trasformati in un materiale a tutta massa e indivisibile. Assente da resine, risulta essere un materiale completamente inerte molto resistente, totalmente privo di porosità e facile da pulire.